Torna ORIENTOWN, la città dei sensi

Torna ORIENTOWN, la città dei sensi

A Vigo di Fassa per tutta l’estate la mostra scientifica della Scuola Ladina

Dopo il buon esito di “Galileo 2.0 Occhiomente”, l’allestimento scientifico che nella scorsa estate ha visto la partecipazione di parecchie centinaia di visitatori, il gruppo di lavoro che abbraccia sempre più studenti e docenti dei Licei di Fassa, anche per questo 2017 ha confermato la disponibilità nel proporre ai numerosi turisti presenti in valle la nuova mostra scientifica ideata e realizzata nell’ultimo anno scolastico.

Nelle aule della Scuola Primaria di Vigo di Fassa nei mesi di luglio e agosto verrà esposta la mostra “Orientown, la Città dei sensi”, dedicata ai 5 sensi, gli strumenti di cui l’uomo è in possesso per conoscere il mondo e per muoversi al suo interno. Lungo le strade di “Orientown”, i visitatori saranno condotti alla scoperta di particolarità e curiosità sulla vista, il tatto, il gusto, l’olfatto e l’udito e avranno poi modo di riflettere anche su come le nuove tecnologie, la matematica tramite le mappe geografiche e l’arte possano permettere a ciascuno di orientarsi sul nostro pianeta e ormai anche in angoli dell’universo sempre più distanti dalla Terra.

In occasione dell’inaugurazione, prevista per domenica 2 luglio alle 20.30 alla Scuola Primaria di Vigo di Fassa, a cui tutti sono invitati, verranno aperte le porte sull’allestimento, voluto fortemente da Isabella Casari, l’assessore alla cultura di Vigo di Fassa, e realizzato dai ragazzi dei Licei della Scuola Ladina in collaborazione con il Comune e la Pro Loco di Vigo di Fassa.

Nel periodo di esposizione la mostra sarà visitabile nelle aule della Scuola Primaria di Vigo dal 3 luglio al 24 agosto con i seguenti orari: lunedì e mercoledì dalle 16.30 alle 18.30 e martedì e giovedì dalle 20.30 alle 22.30, con ingresso libero e visite guidate tenute dagli studenti della scuola. Nel corso dell’estate le giovani guide potranno mettersi alla prova nel raccontare ai visitatori i temi e le curiosità dell’allestimento, per allenare e sviluppare le competenze di vita previste dalla nuova normativa scolastica, in particolare nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro.

In tanti hanno sostenuto la realizzazione dell’allestimento col prestito di materiali e con idee: in particolare il Muse, l’associazione non vedenti Irifor, l’associazione sordi ABC Onlus e il Liceo Galileo Galilei di Trento. A queste istituzioni, così come a tutte le persone che hanno contribuito al progetto mostra, un sincero ringraziamento da parte di tutti gli organizzatori. Attività di questo tipo non sarebbero concretizzabili se non ci fosse l’appoggio da parte di amici e collaboratori.

Anche stavolta, e forse ancor più che negli anni scorsi, il progetto “mostra scientifica” dei licei di Fassa ha richiesto molto lavoro da parte di studenti, docenti e tecnici di laboratorio coinvolti: a partire dallo scorso autunno, in parte nelle ore curricolari di lezione ma soprattutto in orario extrascolastico, ragazzi “scientifici, linguistici e artistici”, in relazione al proprio indirizzo di studi, hanno contribuito alla raccolta di idee, alla realizzazione di materiali e alla progettazione del percorso espositivo.

Tutti sono dunque invitati a fare una passeggiata tra le vie di “Orientown, la Città dei Sensi”, alla scoperta delle proprie potenzialità di essere umano e alla ricerca di nuovi orizzonti da vivere e coi quali emozionarsi. Info e prenotazioni sulla pagina facebook: www.facebook.com/orientown o al numero 3496491192.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove − 8 =